Fondi anche per gli agricoltori gioiesi

Gelata di gennaio: le domande di accesso ai contributi entro il 10 dicembre

Pubblicato il “Decreto di declaratoria eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei territori della Regione Puglia dal 5/1/2017 al 12/1/2017”

Attualità
Gioia del colle martedì 07 novembre 2017
di La Redazione
Pianta d'olivo congelata
Pianta d'olivo congelata © n.c.

Il 26 ottobre è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.251 il decreto del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali contenente la declaratoria del carattere di eccezionalità degli eventi atmosferici che si sono verificati nei territori pugliesi dal 5 al 12 gennaio 2017. Da tale data, entro e non oltre 45 giorni, è possibile presentare le domande di accesso ai contributi previsti per le aziende pugliesi danneggiate dalle gelate di gennaio.

Il decreto prevede un contributo a fondo perduto per i danni alla produzione, prestiti di ammortamento quinquennale a tasso agevolato, la proroga delle operazioni di credito agrario, agevolazioni previdenziali e contributi a fondo perduto per i danni alle strutture ed alle scorte aziendali. A tali aiuti possono accedere tutte le aziende agricole che abbiano riportato danni superiori al 30% della produzione lorda vendibile.

Ben 92 i comuni pugliesi colpiti dalle gelate a cui fa riferimento il decreto ministeriale: tra questi, nel barese, Acquaviva delle Fonti, Altamura, Binetto, Bitonto, Bitritto, Cassano delle Murge, Corato, Gioia del Colle, Gravina in Puglia, Grumo Appula, Palo del Colle, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Sannicandro di Bari, Santeramo in Colle, Terlizzi e Toritto. La stima dei danni a colture, allevamenti e strutture in tutta la regione ammonta ad oltre 250 milioni di euro.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette