Comunicato Stampa

Fede e devozione a margine del pellegrinaggio 2018

Circa settanta gioiesi, guidati dalla Confraternita del SS. Rosario di Gioia del Colle, hanno vissuto sabato 9 giugno, presso la Basilica Pontificia della B.V. di Pompei, lo scorso 11 giugno, un esaltante momento di fede

Attualità
Gioia del colle venerdì 15 giugno 2018
di Confraternita SS. Rosario
Fede e devozione a margine del pellegrinaggio 2018
Fede e devozione a margine del pellegrinaggio 2018 © Mario Di Giuseppe

Circa settanta gioiesi, guidati dalla Confraternita del SS. Rosario di Gioia del Colle, hanno vissuto sabato 9 giugno, presso la Basilica Pontificia della B.V. di Pompei, lo scorso 11 giugno, un esaltante momento di fede.Occasione che ha arricchito spiritualmenteancor più il pellegrinaggio 2018, con il quale la congrega gioiese accompagnata dal neo presidente Francesco Tuseo Ferrer, ha chiuso il suo mese mariano. Il viaggio Gioia Pompei e ritorno, è stato impreziosito dalla recita delle lodi mattutine, del S. Rosario e dei Vespri. In Basilica, durante la S. Messa, il celebrante ha chiesto alla B. V. del Rosario l’intercessione per noi associati al Tempio di Pompei, le nostre famiglie, la nostra città e gli amici-pellegrini giunti da Gioia del Colle.

“In pratica, un pellegrinaggio – ammette il giovane priore della Confraternita gioiese, Francesco Tuseo Ferrer – che ci ha permesso di offrire ai partecipanti un momento di spiritualità dove ad essere magnificata è stata la Parola di Dio e l’opera instancabile della B.V.del SS. Rosario di Pompei, nostra guida perenne in questo nostro percorso terreno. Quindi un motivo in più per essere orgogliosi, come Confraternita, di aver offerto ai nostri compagni di viaggio l’occasione di vivere in profonda misticità questo viaggio di devozione, che ha fatto da apripista ad un momento di condivisione e di svago. E qui un ringraziamento è d’obbligo rivolgerlo - continua il presidente a don Jean Norbert Randriantantelison, della famiglia dei Discepoli,vice parroco della Parrocchia S. Cuore, che all’ultimo momento si è reso disponibile a sostituire l’impossibilitato don Innocenzo Mondelli, al diacono e responsabile diocesano delle Confraternite Lorenzo Petrera e all’accolito Pinuccio De Bellis, punti di riferimento per noi in questo pellegrinaggio. Intanto, da questo momento in poi, il nostro pensiero è rivolto ai prossimi impegni che vedrà impegnata la nostra Confraternita, ad iniziare dal raduno diocesano delle Confraternite quest’anno in programma a Modugno, ma soprattutto all’organizzazione dei solenni festeggiamenti in onore della nostra Titolare, la B.V. del SS. Rosario che questa volta cade proprio il 7 ottobre, giorno in cui la Chiesa festeggia la Vergine del Rosario. Festeggiamenti – chiude Tuseo – per i quali ci auguriamo, come sempre, il sostegno spirituale e materiale di tutta la città, quindi di tutti i gioiesi”.

Lascia il tuo commento
commenti