campionato di promozione

L’Olimpia Gioia si ferma nuovamente nel cammino della poule promozione nel girone A

L’impresa corsara sul campo gioiese è stata compiuta dal Teknical Massafra che ha vinto con il punteggio di 64-52

Basket
Gioia del colle domenica 16 aprile 2017
di Franco Pavone
Olimpia Gioia © Facebook

L’avvio di partita ha visto il quintetto “Olimpico” gioiese trovare il vantaggio (4-2) dopo 2’ con una tripla di Stano. La fluidità della manovra ha fatto ben sperare in un riscatto immediato dopo la sconfitta esterna patita a Corato con l’Aurora basket. La speranza è stata di breve durata, in quanto le marcature massafresi sugli atleti di maggior esperienza della squadra gioiese quali Ventura, Lella e Stano hanno portato ad una frammentazione del gioco gialloblu che, unito alle ripartenze ospiti guidate alternativamente da Bruno e Carabotta, hanno prodotto il capovolgimento del punteggio dal 9-8 ospite (chiusura da 2 di Sottile). Il gap favorevole per il Massafra ha avuto un punto di svolta concreto al 7’ con due triple di Fransioso a chiusura di due possessi successivi. Il primo da una rimessa dopo il nuovo momentaneo vantaggio (10-9) dell’Olimpia (Mansueto da 2) per il 12-10 ed il secondo scaturito da una palla persa sulla linea mediana da Mansueto che Bufaro ha subito indirizzato su Francioso che dai “6,75 metri” ha centrato la tripla del 15-10. Il -5 ha fatto saltare l’organizzazione di gioco gioiese ed ha consentito al Massafra di chiudere poi il quarto sul +4 (19-14 con due realizzazioni dalla lunetta di Sottile e Bruno).

Il secondo quarto parte con lo stesso trend con cui si era chiuso il primo, ossia con il Massafra che allunga andando sul +8 (da 2 Carabotta) il vantaggio massafrese scende da +3 all’8’ per via di una ritrovata serenità di gioco dell’Olimpia che accorcia con le triple di Ventura (tre nel periodo). Il Massafra è più scaltro nella gestione dei contatti e chiude sul +3 (32-29, grazie ad una tripla di Carabotta ad 1’39” dalla sirena) poi si hanno tre possessi, due gioiesi, non sfruttati e si va all’intervallo lungo.

Il terzo quarto è un repetita, nel suo avvio, del secondo con l’Olimpia che cerca le soluzioni personali soprattutto dalla distanza(a fine partita vi saranno 31 tentativi da 3 con 5 soluzioni vincenti) ma è poco fortunata e precisa. Di contro proprio con una soluzione da 3, positiva, ancora Francioso porta a +6 (35-29) il Massafra; tale distanza rimane immutata, anzi si allarga al +8 (49-41) con cui si chiude il quarto.

L’Olimpia commette un errore sostanziale, smette di praticare il suo gioco più naturale fatto di “spensieratezza concreta” e si adatta alla frenesia ”studiata” del Massafra, soccombendo. Nell’ultimo periodo gli ospiti con il quintetto olimpico in debito di lucidità allungano ulteriormente andando sul 58-45 a 4’49” dalla chiusura con Carabotta e poi gestiscono il possesso facendo caricare di falli gli avversari,in quest’ottica si inserisce la grave perdita per l’economia del gioco gioiese di Stano a 3’ dal termine che raggiunge il quinto fallo personale, fino a giungere al conclusivo 64-52 con due tiri liberi di Mansueto. Da segnalare che a 2’38” anche il Massafra per il regista in quanto Bruno si carica del 5° fallo personale; ciò tuttavia è ininfluente dato il 62-48, a favore del Massafra, maturato al momento dell’uscita. Alla ripresa del tout della Poule Promozione l’Olimpia Gioia sarà ospite della New Juve Basket Trani.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette