Accademia di Musica “La Fenice”

Progetto -Tributo all'arte poliedrica di Pier Paolo Pasolini

Artista, cineasta, poeta e scrittore che ha “spaccato” con la sua profonda introspezione il sociale Italiano ed europeo della quarto di secolo intermedio del XX secolo

Spettacolo
Gioia del colle domenica 07 gennaio 2018
di Francesco Pavone
Progetto -Tributo all'arte poliedrica di Pier Paolo Pasolini
Progetto -Tributo all'arte poliedrica di Pier Paolo Pasolini © n.c.

Il progetto, come si diceva nel Titolo, è stato ideato, costruito e voluto dalla Accademia di Musica “la Fenice” del M° Paolo D’Ascanio con la Condivisione Artistica di Teatralmente Gioia ed il sostegno Culturale della Palazzo Romano Eventi ed il patrocinio dell’Amministrazione di Gioia del Colle.

L’iniziativa avrà il suo essere pulsante e, essendo un evento musicale, vibrante il prossimo 19 gennaio con inizio alle ore 21,00 presso il Teatro Rossini di Gioia del Colle. Il Titolo del Concerto Tributo alla figura artistica di Pier Paolo Pasolini è: DIFENDI, CONSERVA, PREGA.

La sintesi degli obiettivi che si prefigge l’evento è data dal M° Paolo D’Ascanio direttore Artistico dell’Accademia di Musica “La Fenice”: “E’ uno spettacolo nuovo che punta sull'originalità attraverso una via di comunicazione amata da Pasolini: poesia in musica. L'obiettivo - afferma Paolo D’Ascanio - è percepire con i sensi prima di comprendere con la mente. La musica preannuncia giochi di sfumature, di luci e di ombre sul pensiero dell'autore. Corrispondenze musicali-commenta- tra chi ha potuto conoscere Pasolini personalmente, che tracciano un vero e proprio ritratto dell'autore; chi ha raccontato attraverso la musica la sua angoscia di vedere ciò che altri non vedevano, chi ha interpretato le sue canzoni, e chi, come lui, ha difeso le tradizioni, le radici, i valori e la lingua.

Lo spettacolo-spiega- si alternerà tra poesie recitate da Elisa Barucchieri, un ritorno gradito e amato da tutti, e musiche scelte ed arrangiate dal sottoscritto. L'ensamble - conclude Paolo D’Ascanio-suonerà brani scritti da Pasolini, brani da lui amati. Il compito di trasmetterci le emozioni, le idee, i sentimenti dell'autore sarà affidato ai maestri: Mario Rosini (voce), Paolo D'Ascanio (pianoforte e fisarmonica), Loredana Perrini (voce), Marco Boccia (contrabbasso e basso elettrico), Francesco Parisi (batteria e percussioni), Francesco Putignano (chitarra acustica ed elettrica), Tonia Martucci (violino), Giuseppe Amatulli (vioilino), Domenico Mastro (viola) e Piero Dattoli (violoncello)”.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette