Emergenza Coronavirus

Emergenza Covid-19: lieve calo dei contagi a Noci

Il Sindaco raccomanda cautela e rinnova l’invito ad aderire alla campagna vaccinale

Attualità
Gioia del colle sabato 15 gennaio 2022
di La Redazione
Emergenza coronavirus
Emergenza coronavirus © n.c.

Negli scorsi giorni il Sindaco Domenico Nisi aveva annunciato, attraverso suoi canali social, dopo giorni di crescita, una prima inversione di tendenza rispetto al numero dei positivi. Un fenomeno questo che segue il trend nazionale e regionale.

L’ultimo Report diffuso dall’Asl BARI oggi, 14 gennaio, riporta una riduzione del 7,8% del tasso d’incidenza settimanale rispetto a sette giorni fa. Sul versante della campagna vaccinale, la ASL Bari ha erogato oltre 95mila vaccini solo nell’ultima settimana, raggiungendo un totale di 2 milioni e 659.041 dosi somministrate. In rapida crescita anche le dosi “booster”, pari a 565.587.

Secondo i dati trasferiti dalla Prefettura, alla data del 12 gennaio, a Noci si registra un lieve decremento delle positività, che riguardano 454 persone, mentre 27 sono i soggetti posti in isolamento fiduciario.

Riportiamo anche, dal Report dell’Asl BARI, il dato aggiornato delle vaccinazioni nella nostra comunità. Sono 42.365 le dosi somministrate a cittadini nocesi, di cui 16.535 hanno ricevuto la prima dose (94%), 15.754 la seconda (94%) e 10.076 anche la terza (72%).

«Spero sinceramente che il calo di positività venga confermato anche dai dati dei prossimi giorni. Noi tutti dobbiamo continuare ad avere ancor più attenzione, vista anche la riapertura delle scuole, nei nostri contatti sociali, sui luoghi di lavoro, nelle nostre quotidiane attività – dichiara il Sindaco Domenico Nisi. – Proteggiamoci sempre con utilizzo delle mascherine, possibilmente FFP2, sia all’aperto che nei luoghi chiusi. Evitiamo momenti di aggregazione. Ripeterò fino alla noia di evitare autodiagnosi e di affidare ai propri medici di famiglia e pediatri di libera scelta ogni nostro dubbio o richiesta di informazioni. Per ultimo raccomando a tutti di vaccinarsi. I dati dimostrano inconfutabilmente che il vaccino ci protegge dalle forme severe del contagio».

Lascia il tuo commento
commenti