Chiesa di San Domenico

Un supporto di ferro battuto per il crocifisso di Mario Vacca

I fedeli potranno apprezzarlo in occasione delle Sante Quarantore che si celebreranno in San Domenico dal 30 gennaio al 1° febbraio

Attualità
Gioia del colle venerdì 21 gennaio 2022
di La Redazione
Un supporto di ferro battuto per il crocifisso di Mario Vacca
Un supporto di ferro battuto per il crocifisso di Mario Vacca © Chiesa San Domenico, Gioia del Colle

Un nuovo arredo andrà ad impreziosire ulteriormente la chiesa di San Domenico. E’ un piedistallo in ferro battuto realizzato dalla ditta Pietro e Cristoforo Castellaneta. “Il supporto - spiega l’artigiano Cristoforo - non contiene nessun pezzo commerciale, è stato realizzato con l’antica tecnica della forgiatura a fuoco. Le varie parti sono state riscaldate battute e nuovamente riscaldate.

Anche il colore è stato lasciato al naturale, chi vorrà vederlo potrà notare le varie sfumature che il ferro assume durante la lavorazione, ci sono difatti dei punti rossastri che mostrano le temperature elevatissime raggiunte dal materiale”.

I fedeli potranno apprezzarlo in occasione delle Sante Quarantore che si celebreranno in San Domenico dal 30 gennaio al 1° febbraio. Francesco Tuseo-Ferrer, priore della Confraternita del S.S. Rosario che governa la chiesa, ha detto: “il piedistallo, realizzato grazie all’aiuto di numerosi benefattori che ringrazio calorosamente, è stato voluto per dare un’allocazione degna al Crocifisso in legno di ulivo realizzato da Mario Vacca. Potremo, in questo modo, valorizzare l’opera d’arte che ci è stata donata e collocarla stabilmente nel transetto così da essere ben visibile”.

La Confraternita con questi interventi, costanti e continuativi, mostra la sua attenzione al voler avvalorare l’opera degli artisti ed artigiani del luogo apprezzandone l’indiscusso valore.

Lascia il tuo commento
commenti