Regione Puglia

Covid: I test molecolari e antigenici disposti dalle autorità sanitarie rimangono gratuiti

Covid, Palese e Montanaro: “I test molecolari e antigenici disposti dalle autorità sanitarie rimangono gratuiti anche dopo la fine dello stato di emergenza”

Attualità
Gioia del colle sabato 02 aprile 2022
di La Redazione
test antigenici rapidi
test antigenici rapidi © n. c.

ll Dipartimento Promozione della Salute della Regione Puglia, con circolare odierna diramata a tutte le articolazioni sanitarie e alle organizzazioni professionali, ha precisato che, a far data dal1 aprile 2022, l’esecuzione dei test molecolari e antigenici rapidi da parte degli erogatori (laboratori, professionisti, Farmacie) che vengono effettuati per motivi di sanità pubblica connessi alla gestione delle attività di sorveglianza epidemiologica da Covid-19 continua ad essere garantita con oneri a carico del Servizio Sanitario Regionale sulla base di Protocolli d’intesa e Convenzioni vigenti.

 

“Come più volte detto, la fine dello stato d’emergenza non equivale alla fine della pandemia - dichiara l’assessore alla Sanità Rocco Palese - solo nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 35.592 test giornalieri e 6.872 persone in Puglia sono risultate positive al covid. La dimensione delle attività di monitoraggio è ancora molto ampia e pertanto i cittadini pugliesi potranno continuare ad avvalersi gratuitamente dei test molecolari e antigenici, quando questi sono disposti nell’ambito delle attività di sorveglianza delle Asl, recandosi nelle strutture, laboratori, farmacie e dai professionisti autorizzati”.

 

“In continuità con il lavoro portato avanti sinora - dichiara il direttore del Dipartimento Vito Montanaro - abbiamo ribadito che l’esecuzione dei test SARS-CoV-2 deve essere assicurata dalle Strutture e dai professionisti autorizzati facenti parte della Rete regionale SARS-CoV-2. Prosegue quindi alla stessa intensità il lavoro corale per garantire ai cittadini che risultano positivi al covid il servizio più efficiente e di prossimità”.

Lascia il tuo commento
commenti