Aeronautica militare Gioia del Colle

Il 36mo Stormo è location d’elite per il Cambio di Comando al vertice della Squadra Area di Roma

La sede della base gioiese ha ospitato un evento apicale nel novero della dinamica operativa della Forza Armata Aerea d’Italia ossia la Aeronautica Militare

Attualità
Gioia del colle martedì 02 luglio 2019
di Francesco Pavone
Il 36mo Stormo è location d’elite per il Cambio di Comando al vertice della Squadra Area di Roma
Il 36mo Stormo è location d’elite per il Cambio di Comando al vertice della Squadra Area di Roma © Gioialive

La visibilità apicale del 36mo Stormo Caccia “H. Siedl” di base presso l’Aeroporto Militare “ A. Ramirez” di Gioia del Colle, ha toccato, lo scorso 27 giugno, uno dei picchi più alti della sua storia. Infatti la base gioiese è stata sede della cerimonia di avvicendamento al Vertice del Comando della Squadra aerea di Roma. Ricordiamo che il Comando di Squadra Aerea di Roma è uno dei tre comandi di alta responsabilità per Forza Armata Aerea Italiana.

Nello specifico le ampie competenze del Comando di squadra Aerea riguardano: l’addestramento, la predisposizione e il mantenimento della massima prontezza operativa ed autonomia logistica, componenti necessarie, per conseguire l’obiettivo apicale di garantire la piena ed indefettibile sicurezza dello spazio aereo nazionale. Tale compito è correlato alle dinamiche di sviluppo della sicurezza Sud-Europa nell’ambito Nato con la specifica dinamica di competenza efficienza ed affidabilità di uomini e mezzi al vertice tecnico e tecnologico in continua evoluzione degli scenari operativi di diversa tipologia.

Nella cerimonia svoltasi a Gioia del Colle, dopo gli onori militari alla bandiera del 36mo Stormo, c’è stato l’intervento di presentazione a reparti schierati del Com.te del 36mo Stormo Col. Emanuele Spigolon. Quindi, seguendo il protocollo del cerimoniale come da allegato 178 all’Ordine del Giorno del 27 giugno, vi è stato il momento centrale dell’evento con il riconoscimento del Comandante della Squadra Area entrante, Gen S.A. Gianni Candotti da parte del Comandante uscente, Gen S: A. Fernando Giancotti.

Quindi In ordine successivi gli interventi del Gen S. A. Giancotti e del Gen S.A. Candotti. Il primo ha tratteggiato il suo periodo di Comando della Squadra Area di Roma evidenziandone i vari risultati operativi e ringraziando gli uomini e le donne dell’Arma Azzurra che hanno con inappuntabile professionalità e competenza adempiuto ai loro compiti per garantire la sicurezza area dell’Italia.

Inoltre il Gen Giancotti ha sottolineato i periodi operativi della sua carriera trascorsi nella base gioiese. Dal 1982 al 1984 ricoprendo gli incarichi di Comandante di Squadriglia, Capo sezione Operazioni e Comandante del Gruppo Volo del XII° Gruppo e dal 2000 al 2002 quale Comandante del 36mo Stormo.

Per quanto riguarda l’intervento del Gen Candotti questo ha tratteggiato gli iter di proseguimento e perseguimento degli obiettivi principali che il nuovo incarico prevede e che caratterizzeranno il sempre alto orientamento della crescita ed evoluzione positiva della Aeronautica Militare nell’area di sua competenza di comando.

L’evento è stato presieduto dalGen S. A. Alberto Rosso Capo di Stato maggiore dell’Aeronautica Militare. Il Gen Rosso, nel suo intervento dopo espresso il ringraziamento per la loro inappuntabile professionalità operativa ai comandanti avvicendatisi al Comando della Squadra Aere di Roma, ha esternato il Saluto dell’Arma Aeronautica alle autorità civili e militari oltreché a reparti schierati ed agli ospiti presenti all’evento.

Lascia il tuo commento
commenti