Sono delle associazioni gioiesi «Palio delle Botti» e «Controvento» le proposte selezionate nella sezione «Progetti»

Premio Realnart, ecco i selezionati per la sezione «Progetti»

Sono le associazioni «Palio delle Botti» e «Controvento». E intanto il montepremi è salito a 3mila euro

Attualità
Gioia del colle mercoledì 27 novembre 2019
di La Redazione
Premio Realnart, foto di gruppo
Premio Realnart, foto di gruppo © n.c.

delle associazioni gioiesi «Palio delle Botti» e «Controvento» le proposte selezionate nella sezione «Progetti» del Premio Realnart, curato dall’omonima associazione di Promozione Sociale, licenziataria Nartist nei settori culturale e sociale, per diffondere il concetto di arte e creatività libere, collettive e collaborative.

Lo ha annunciato, in conferenza stampa, Gianfranco Nicastri, fondatore e ideatore del concept Nartist e Premio Realnart alla presenza del sindaco Giovanni Mastrangelo, dell’assessore alla Cultura, Lucio Romano e dei rappresentanti del sostenitore Gioiella e dei promotori Pro Loco e GioiaCom.

Nell’occasione è stato anche annunciato l’aumento del montepremi iniziale (messo in palio proprio insieme al sostenitore Gioiella) da 1500 a 3mila euro.

Inoltre sono stati illustrati gli strumenti digitali e social a sostegno dell’iniziativa, ritenuta molto interessante e altamente innovativa da parte del Ministero dello sviluppo economico che ha deciso di finanziare la start up a vocazione sociale attraverso la misura ‘smart&start Italia’ (promossa dall'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa S.p.A. - anni 2018/2020).

Il Premio Realnart è un concorso rivoluzionario che premia l’amore per l’arte e per la propria città trasformando ogni cittadino in un moderno Mecenate grazie ad un nuovo modello di raccolta fondi e distribuzione del valore a sostegno del territorio e dello sviluppo condiviso e partecipativo che è stato definito «Mecenatismo Collaborativo 4.0». Tutti partecipano e tutti vincono: i cittadini, le attività economiche promotrici, i sostenitori, gli artisti e le associazioni.

Il Premio, in questa edizione sperimentale locale, ha il patrocinio del Comune di Gioia del Colle, la preziosa collaborazione della Pro Loco Gioia del Colle e di GioiaCom e il sostegno di Gioiella.

Il montepremi di partenza, 1.500 euro, è messo in palio proprio insieme a Gioiella ma cresce di giorno in giorno grazie alla collaborazione di tutti in proporzione al numero di tele distribuite ed è già arrivato a 3mila euro.

I partecipanti al Premio Realnart possono essere identificati in due categorie:

  • la prima categoria «opere» premia il Talent Scout (e cioè il cittadino che decide di investire nell’arte commissionando ad un Artista un’opera su tela Nartist abbinata al premio) e lo stesso artista. Quest’ultimo quindi può dipingere su commissione di un Talent Scout o trovare un Talent Scout che candidi una sua opera.
  • la seconda categoria «progetti» premia Associazioni ed Enti no profit che candidano un proprio progetto avente finalità culturale o sociale (fase di candidatura chiusa lo scorso 13 ottobre)

Il montepremi finale verrà distribuito tra le due categorie Opere e Progetti. In particolare, il 20% del montepremi andrà alla categoria Opere (e di questo l’80% al talent scout e il 20% all’artista) mentre l’80% andrà alla categoria Progetti.

Per partecipare al premio basta ritirare la tela presso uno dei promotori del Premio («Atelier di Angela Antonicelli», «Gencostore», «Panta rei», «Particolari», «Piano susci italiano», «Spazio 21 concept store»). Poi occorre dipingere o far dipingere l’opera, compilare le informazioni sul retro della tela e inviare foto fronte/retro dell’opera con un messaggio WhatsApp al 351 5073117 specificando nome, cognome e numero di telefono del Talent Scout. C’è tempo fino al 12 gennaio 2020.

Il Premio Realnart è il primo concorso che premia i Talent Scout che candideranno opere d’arte realizzate sulle speciali tele Nartist abbinate al Premio, ma è anche un’esperienza sociale che sostiene e premia i progetti culturali e sociali più meritevoli.

Il Premio è, infatti, anche un concorso funzionale alla raccolta, tramite gli attori coinvolti, di fondi per sostenere e realizzare progetti di natura culturale e sociale nell'ottica di un nuovo modello di distribuzione del valore a sostegno dello sviluppo condiviso e partecipativo.

Inoltre, terminata la fase di candidatura, a gennaio sarà allestita alla Galleria Nartist di Gioia del Colle una mostra collettiva della rosa dei finalisti e che sarà un’importante vetrina per tutti i partecipanti al concorso.

Lascia il tuo commento
commenti