Comunicato stampa

Come sempre partecipata la festa B.V. Maria della Medaglia Miracolosa

Ricorrenza, quest’anno, tratteggiata magnificamente durante i tre giorni del Triduo da don Jhon Larry Flores Panaifo DF, vice parroco del S. Cuore in Gioia del Colle

Attualità
Gioia del colle lunedì 02 dicembre 2019
di Uff. Comunicazione Confraternita SS. Rosario
Festa B.V. Maria della Medaglia Miracolosa
Festa B.V. Maria della Medaglia Miracolosa © Mario Di Giuseppe

Comunicato stampa dell' Ufficio Comunicazione Confraternita SS. Rosario:

Soddisfazione alle stelle per la Confraternita del SS. Rosario, che ancora una volta ha raccolto, intorno alla festa in onore della B.V. Maria della Medaglia Miracolosa, un gran numero di devoti. Ricorrenza che da alcuni decenni si rinnova in San Domenico (in perfetta sintonia col Gruppo Vincenziano della Chiesa Madre) dove è presente l’immagine della Vergine. Simulacro traslato alla fine degli anni ’80 dall’adiacente ex asilo “De Deo”, quella che fu la sede cittadina delle Suore della Carità, ordine monastico fondato da San Vincenzo de’ Paoli (congregazione a cui apparteneva Santa Caterina Labouré), alle quali prima e dopo la seconda guerra mondiale era stato affidata la gestione dell’asilo De Deo.

Ricorrenza, quest’anno, tratteggiata magnificamente durante i tre giorni del Triduo da don Jhon Larry Flores Panaifo DF, vice parroco del S. Cuore in Gioia del Colle, il quale ha sottolineato ai tanti fedeli presenti nella piccola chiesa gioiese il perché ancora oggi questa Medaglia voluta dalla Vergine Maria è ancora decisamente attuale e dispensatrice di grazie.

“Infatti, anche quest'anno – sottolinea Francesco Tuseo-Ferrer, attuale presidente della Confraternita del SS. Rosario - si è perpetuata nella piccola comunità di San Domenico la devozione verso la Madonna della Medaglia Miracolosa, con la Novena e il Triduo di preparazione alla festa, celebrata mercoledì scorso, che ha vissuto il clou della spiritualità a margine della Solenne Celebrazione Eucaristica affidata a don Jhon, giovane sacerdote peruviano della famiglia dei Discepoli, che con la sua grinta e giovialità ha catalizzato l'attenzione di un gran numero di fedeli, accorsi numerosi alle Celebrazioni. Un grazie va anche al diacono don Lorenzo Petrera, che con il suo carisma ha guidato l'Adorazione Eucaristica della Domenica precedente la festa, nonché per la collaborazione. Nutrito l'afflusso di fedeli che hanno riempito la chiesa di San Domenico in queste serate dense di preghiera e devozione mariana, che rinnovano in noi – chiude il Presidente - l'entusiasmo a proseguire con viva fede sulla strada intrapresa. Grazie di cuore a tutti. Evviva Maria!".

Intanto, calato il sipario su questa antica e significativa ricorrenza, la Confraternita del SS. Rosario, in prossimità del S. Natale, intende proseguirecon le iniziative di carità. Anche quest’anno metteremo in vendita delle grotte natalizie in cartapesta, realizzate da associati alla congrega presieduta da Tuseo, il cui ricavato sarà destinato a sostenere, nel rispetto di quelle che sono le finalità statutarie delle Confraternite adalcune famiglie in difficoltà presenti sul territorio gioiese.

Lascia il tuo commento
commenti