Compagnia di Gioia del Colle e Carabinieri del Comando Provinciale di Bari

Cinque persone fermate con l’accusa di sequestro di persona, rapina e detenzione di armi

I carabinieri arrestano cinque malviventi ritenuti responsabili di sequestro di persona a scopo di estorsione, rapina aggravata e detenzione di armi

Cronaca
Gioia del colle martedì 20 novembre 2018
di La Redazione
Carabinieri
Carabinieri © n.c.

Nella giornata del 19 novembre 2018, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno tratto in arresto cinque soggetti, tutti noti alle Forze dell’Ordine, i quali nella nottata precedente, ricorrendo all’utilizzo di un fucile d’assalto AK 47 Kalashnikov e di almeno tre pistole, avevano fatto irruzione nell’abitazione di un fornaio di Noci, sequestrando il figlio di quest’ultimo ed esplodendo alcuni colpi tesi ad intimorire i congiunti del sequestrato.

Dopo aver rapinato le vittime, i criminali si erano allontanati portando con sé il sequestrato. L’immediato intervento di una pattuglia della Compagnia di Gioia del Colle, aveva indotto gli autori del grave delitto ad abbandonare le vetture utilizzate per l’azione, all’interno in una delle quali veniva rinvenuto e sequestrato il fucile d’assalto utilizzato nell’azione.

Le indagini sviluppate nell’immediatezza, consentivano di ricostruire l’intera vicenda, inquadrandola nel presunto recupero di un cospicuo credito maturato dagli autori nei confronti delle vittime, per il pagamento di una partita di stupefacenti. Contemporaneamente venivano individuati tutti i componenti del gruppo criminale e, nell’abitazione di uno di essi, liberato il giovane sequestrato, il quale veniva tenuto legato all’interno di un ripostiglio.

Lascia il tuo commento
commenti