Festa dei musei

Giornata internazionale dei musei e notte europea dei musei 2019

Anche quest’anno il Polo Museale della Puglia aderisce all’iniziativa promossa da ICOM e alla quarta edizione della Notte Europea dei Musei

Cultura
Gioia del colle venerdì 17 maggio 2019
di La Redazione
Giornata internazionale dei musei e notte europea dei musei 2019
Giornata internazionale dei musei e notte europea dei musei 2019 © Polo Museale della Puglia

Ogni anno dal 1977 ICOM International Council of Museums organizza la Giornata Internazionale dei Musei indicando di volta in volta un tema specifico. Il filo conduttore per l’undicesima edizione della Festa dei Musei, che avrà luogo in Italia il 18 e 19 maggio 2019, si concentrerà sul ruolo dei musei come istituti attivi nelle loro comunità di riferimento.

Gli istituti museali continuano a rivisitare allestimenti e contenuti al fine di diventare sempre più interattivi, partecipativi, orientati alla comunità e flessibili; centri che funzionano come hub culturali, collettori e diffusori di nuovi linguaggi e di opportunità di interazione reciproca con la comunità di riferimento. Si tratta di un’opportunità per riflettere sul ruolo dei musei nella società che sta cambiando, al fine di renderli più interattivi e accessibili.

Anche quest’anno il Polo Museale della Puglia aderisce all’iniziativa promossa da ICOM e alla quarta edizione della Notte Europea dei Musei.

Sabato 18 e domenica 19 maggio alcuni dei luoghi della cultura del Polo tra cui Castel del Monte, i Castelli di Bari e Trani, il Museo Archeologico Nazionale di Gioia del Colle e il Museo e Parco Archeologico di Egnazia, consentiranno la gratuità in orario diurno, seguendo l’iniziativa #iovadoalmuseo.

Sabato 18 maggio inoltre i siti afferenti a questo Istituto effettueranno apertura straordinaria serale durante la quale i luoghi di norma a pagamento prevederanno ingresso simbolico ad 1 euro; per tutti gli altri sarà in vigore la consueta gratuità.

Le attività in programma saranno rese note sulle piattaforme istituzionali e attraverso i canali social e web del Polo Museale della Puglia.

Lascia il tuo commento
commenti