Ripresa in sicurezza dell'anno scolastico 2021/2022

Fondi in favore degli enti locali competenti in materia di edilizia scolastica

Sul punto è intervenuto l’On. Nunzio Angiola del partito Azione, con Carlo Calenda

Politica
Gioia del colle venerdì 27 agosto 2021
di La Redazione
On. Nunzio Angiola del partito Azione
On. Nunzio Angiola del partito Azione © Azione

Il 23 luglio la Camera ha dato il definitivo via libera al D.L. n. 73 che destinava 70 milioni in favore degli enti locali competenti in materia di edilizia scolastica per affitti, noleggi di strutture temporanee e spese di conduzione per l’anno scolastico 2021-2022.

Si sono destinate anche risorse per lavori di messa in sicurezza e adattamento degli spazi e delle aule di edifici pubblici adibiti ad uso scolastico per garantire la ripresa in presenza delle attività didattiche per l’anno scolastico 2021-2022.

Sul punto è intervenuto l’On. Nunzio Angiola del partito Azione, con Carlo Calenda.

“Grazie al lavoro mio e di Azione, anche ai comuni della provincia di Bari sono giunte risorse indispensabili alla ripresa in sicurezza dell’anno scolastico. Tutti i comuni hanno avuto la possibilità di attingere a queste risorse che sono state assegnate secondo criteri automatici, in base:

a) numero di studenti interessati dalla richiesta di affitto e/o noleggio ovvero dagli interventi di messa in sicurezza e adattamento al fine di garantire l’attività didattica in presenza: max. 40 punti; b) numerosità di studenti per classe con riferimento ai plessi scolastici interessati dagli interventi, sulla base dei dati in possesso del Ministero dell’istruzione: max. 60 punti.

ed entro certi limiti massimi di contributo, diversi a seconda che si trattasse di spese di affitto, noleggio o lavori di messa in sicurezza di edifici scolastici”.

Angiola ha continuato precisando che “Ai comuni della provincia di Bari, il Governo ha assegnato complessivi € 8.264.500”.

“Continua l’impegno mio personale e di Azione, affinché le lezioni possano riprendere in presenza, abbandonando definitivamente la sciagurata didattica a distanza. Presto nuovi aggiornamenti”, ha concluso l’On. Nunzio Angiola

 

0001
Lascia il tuo commento
commenti