Comunicato stampa

Interrogazione a risposta scritta parcheggio antistante i plessi scolastici di Via Orlando

Interrogazione scritta indirizzata al Sindaco, all’assessore all’Urbanistica e, per conoscenza, al presidente del Consiglio Comunale

Politica
Gioia del colle venerdì 25 ottobre 2019
di Città di tutti – La Bottega
“Città di tutti – la bottega”
“Città di tutti – la bottega” © “Città di tutti – la bottega”

In questa interrogazione scritta indirizzata al Sindaco, all’assessore all’Urbanistica e, per conoscenza, al presidente del Consiglio Comunale, si è voluto riportare l’attenzione su un ordine di scuola, la secondaria di primo grado (scuola media), decisamente maltrattato da anni: dall’accorpamento e la conseguente allocazione degli uffici di dirigenza e segreteria in altri plessi, alla inevitabile soccombenza numerica dei docenti nei collegi, passando attraverso il trasferimento di tutti gli studenti in luogo inidoneo per spazi e infrastrutture circostanti, fino all’ultimo provvedimento di chiusura del parcheggio/cortile antistante i plessi di Via Orlando. L’Associazione “Città di tutti - La Bottega” chiede conto di detta decisione, portando all’attenzione anche il tema della sicurezza e proponendo soluzioni possibili.

Interrogazione a risposta scritta

parcheggio antistante i plessi scolastici di Via Orlando

Si intende sottoporre alla vostra attenzione il disagio provocato dalla decisione di questa amministrazione di chiudere il parcheggio-cortile dei plessi di Via Orlando, anche ai docenti che prestano servizio presso i plessi in oggetto.

Considerato che l’amministrazione precedente aveva provveduto alla chiusura del plesso “Losapio” di Piazza Umberto e al conseguente trasferimento di tutti gli alunni gioiesi del ciclo secondario di primo grado nella suddetta sede;

Tenuto presente che tale dislocazione ha già creato non pochi problemi di traffico e di parcheggio, in zona, negli orari di ingresso e di uscita;

Tenuto conto anche che, dei due accessi pedonali, solo uno dei due è effettivamente utilizzabile;

Avendo appreso dai docenti che in questi plessi vi lavorano, che si era prospettata la possibilità di installare una barra telecomandata, per poi consentire loro l’accesso, previo acquisto del telecomando;

Si interroga l’Amministrazione per conoscere le ragioni per cui si è poi deciso di chiudere l’accesso a tutti, ivi compreso il personale, creando

così disagi notevoli a tutti quei docenti che non possono non arrivare in auto sul loro luogo di lavoro.

Inoltre, si chiede che possano essere rilasciati ai docenti dei pass personalizzati, che garantiscano loro l’ingresso sotto il controllo degli agenti di polizia municipale, peraltro sempre presenti, per le considerazioni di cui sopra ed eventualmente creare una corsia pedonale solo per gli alunni.

Si coglie anche l’occasione per comprendere l’effettiva agibilità, in condizioni di sicurezza, del cancelletto sito in Via Federico di Svevia, sempre in corrispondenza del parcheggio di cui sopra, avendo rilevato che all’orario di uscita molte auto sostano in divieto lungo detta via o nello spiazzo della stazione di servizio Q8, dando vita così a pericolosi attraversamenti pedonali, vista l’assenza delle apposite strisce in quel tratto di strada.

Gioia del Colle, 21 ottobre 2019

Uff. Comunicazione

Città di tutti – La Bottega


Lascia il tuo commento
commenti