Primi risultati nel post Covid per il movimento regionale

Campionati italiani Assoluti, oro e bronzo per la Finp Puglia

Il 16enne barese Giulio Legrottaglie, classe S4 vince l’oro nei 100 stile e il bronzo nei 50

Altri Sport
Gioia del colle venerdì 05 marzo 2021
di La Redazione
da sx Claudia Liso e Giulio Legrottaglie
da sx Claudia Liso e Giulio Legrottaglie © Finp Puglia

Un oro e un bronzo per virare verso un nuovo inizio. La Finp Puglia riparte con due preziose medaglie tricolori.

Dai Campionati italiani assoluti che si sono svolti nel fine settimana a Lignano Sabbiadoro sono arrivati due podi di categoria per il movimento di nuoto paralimpico della nostra regione.

A salire sul podio è stato il 16enne barese Giulio Legrottaglie, unico atleta pugliese in gara. L’atleta, classe S4, tesserato per l’Asd Elpis ha conquistato un oro nei 100 stile con il tempo di 1.49.63 e un bronzo nei 50 stile con il crono di 54.18.

«Quando siamo arrivati a Lignano ho notato che ci guardavamo tutti con gli stessi occhi  e ci chiedevamo increduli: siamo davvero qui per gareggiare? Sorridevamo tutti, sotto le mascherine – dice Claudia Liso, allenatrice di Legrottaglie e delegato regionale della Finp, federazione che raccoglie atleti con disabilità fisica e visiva – .  È stato un misto di stupore, eccitazione, desiderio di rivincita, un atto restitutivo per la resilienza avuta».

Nonostante tutte le difficoltà legate alla chiusura degli impianti è grande l’impegno del comitato regionale per consentire ai propri tesserati di allenarsi, attraverso convenzioni stipulate con piscine di varie città del territorio: «La Finp Puglia che si sta allenando conta purtroppo ancora pochi numeri nonostante gli spazi acqua convenzionati – spiega Liso –. Credo che le ragioni siano legate alla distanza degli stessi dai paesi d’origine, il timore più grande è che qualcuno possa perdere il mordente senza contare che il rischio è quello di una flessione del movimento anche a causa all’eventuale chiusura definitiva di alcune realtà per l’incapacità di sostenere i costi senza sufficienti introiti. I risultati di questi Campionati, spero siano una piccola fiammella che spinga gli atleti a tornare a prendersi ciò che gli appartiene di diritto: la libertà».

Intanto, alla luce della situazione attuale e delle difficoltà legate alle possibilità di allenamenti il comitato regionale ha deciso di posticipare da marzo a giugno il campionato regionale previsto all’interno dell’evento Grottaglie 2021: «Con l’auspicio – dice Liso – che più impianti natatori possano tornare a vedere la luce e più atleti possano tornare a casa».

Lascia il tuo commento
commenti