Appuntamento a Verona domenica 6 giugno 2021

Campionati italiani giovanili, Finp Puglia presente con due atleti

In gara ci saranno il 19enne Andrea Di Gennaro e il 16enne Giulio Legrottaglie guidati dal delegato regionale Claudia Liso

Altri Sport
Gioia del colle venerdì 04 giugno 2021
di La Redazione
Claudia Liso con Giulio Legrottaglie a sx e Andrea Di Gennaro
Claudia Liso con Giulio Legrottaglie a sx e Andrea Di Gennaro © n.c.

La Puglia del nuoto paralimpico presente ai Campionati italiani giovanili riservati agli atleti con disabilità fisica e visiva che si terranno domenica 6 giugno a Verona.

La nostra regione parteciperà ai Tricolori con Andrea Di Gennaro (Asd Elpis) e Giulio Legrottaglie (Framarossport) che scenderanno in acqua nella piscina del centro federale intitolato alla memoria di Alberto Castagnetti.

Entrambi saranno impegnati nei 50 e 100 stile. Andrea De Gennaro ha 19 anni e gareggia per la classe S4; Giulio Legrottaglie, anni 16 compete nella classe S5.

I due giovani, entrmbi baresi si allenano al momento nella piscina olimpionica del Cus Bari che in questi mesi ha messo a disposizione i suoi spazi acqua per gli atleti della Finp grazie a una sinergia e a un accordo con il comitato locale guidato da Claudia Liso che segue entrambi gli atleti negli allenamenti e che, oltre ad essere il delegato regionale della Finp, è anche tecnico della federazione.

La Finp in questi mesi si è impegnata molto affinché gli atleti potessero continuare a nuotare e ha garantito una direzione tecnica a supporto di tutti che ha avuto (e che ha tuttora) come polo di riferimento il Cus Bari. Tutti insieme, insomma, al di là delle società di appartenenza, sotto l’unica bandiera della federazione, nella grande squadra che è la Finp: «In questo anno ci siamo riscoperti tutti più vicini nelle nostre bracciate – dice Claudia Liso –. Le società, per una volta, sono state un po’ messe da parte e ha vinto lo sport, o almeno così mi piace credere. Oggi siamo qui come Puglia, come Finp, come persone che non hanno smesso di crederci e che con mille sacrifici ce l'hanno fatta. Oggi contano poco i risultati: di questi piccoli grandi atleti, porto con me la determinazione a la fame negli occhi. Ringraziamo il Cus e tutto lo staff della società biancorossa che ci accoglie ogni giorno in quella che è diventata la casa del nuoto e di tutte le discipline acquatiche. Grazie alla disponibilità e organizzazione dell’impianto i nostri ragazzi possono continuare a crescere con l’auspicio che presto ciascuno possa tornare nella propria piscina per una nuova stagione di ripartenza di tutto lo sport».

 

Lascia il tuo commento
commenti