Addio imbattibilità

Terzo punto su Immacolata Cup 2019

A due turni dalla conclusione della prima fase della 7ma edizione della Immacolata Cup nessuna squadra ha conservato l’illibatezza agonistica

Altri Sport
Gioia del colle martedì 27 agosto 2019
di Francesco Pavone
’Immacolata Cup
’Immacolata Cup © n.c.

Dopo 29 gare giocate su 36 in programma, quindi al’805 della percorrenza del cammino della prima fase della edizione 2019 della Immacolata Cup, nessuna squadra in lizza è imbattuta. Le ultime due formazioni ad ammainare il vessillo della illibatezza agonistica sono state in successione Il Trullone (superato per 7-5 da Abbondante Team) ed abbondante Team (superato per 10-6 dal Divano Kiev).

In virtù dei risultati appena considerati la graduatoria nelle parti alte si è accorciata con 5 squadre nello spazio di 6 punti. Partendo dai 18 punti della Abbondante Team e passando dai 15 de Il Trullone e Divano Kiev si giunge ai 12 della coppia formata da Pro Gioia e Joda Pub. Quindi massima fibrillazione a 2 turni dalla fine per la formazione della griglia dei turni ad eliminazione diretta.

Nella seconda tranche della graduatoria sostanzialmente stabile la posizione della Dream Team che con 9 punti ha necessità di un solo punto per accedere alla seconda fase; di contro servirebbe l’impresa per Mozambico U21 e AC Picchia per approdare alla seconda fase. Ormai fuori dai giochi, ma encomiabile per il fair play ed il rispetto agonistico della manifestazione, il team della FC Eugenio Montale che non ha punti in classifica.

Ora analizziamo uno dei due big match di alta classifica che hanno caratterizzato il terz’ultimo turno. Si tratta della partita disputata da divano Kiev ed Abbondante Team. La stessa si è chiusa con il punteggio di 10-6 (5-3 alla chiusura del primo tempo) a vantaggio della Divano Kiev. La divano Kiev ha prevalso soprattutto grazie alla dinamica di gioco, con buona circolazione di palla e repentine quanto efficaci verticalizzazioni; di contro la capoclassifica Abbondante Team ha smarrito la sua naturale coesione, ben evidenziata nei primi 6 turni, nella fase iniziale del tempo trovandosi sullo 0-4 e non è riuscita più a risalire, pur ritrovando dal 25’ la sua dinamica di squadra. Da segnalare la sestina di Francesco Cazzolla (Divano Kiev) che ha conquistato la vetta della classifica cannonieri con 25 reti. In questa graduatoria cazzolla è seguito da Riccardo Abbondanza (Abbondante Team) con 22 reti e Martinelli (Joda pub) con 20 reti.

A proposito di realizzazioni dopo 29 gare, assente ancora il pareggio, si sono realizzate 354 reti. Il 46% di queste realizzazione sono di competenza del trio di testa composto da Abbondante Team(58 reti), 18 punti; Il Trullone (52 reti, diff reti +27) e Divano Kiev (53 diff reti + 20) 15 punti a testa.

Alcune caratteristiche riguardanti i calci di rigore e i provvedimenti disciplinari erogati, considerando sempre le 29 gare giocate. Vi sono stati 9 calci di rigore assegnati di cui 7 (77,8%) realizzati; 9 ammonizioni, 4 espulsioni temporaneo (uscita dal campo per 3’) e 2 espulsioni dirette (una per gioco falloso ed una per comportamento non regolamentare, I pali e le traverse colpiti/e sono stati/e in tutto 65.

Lascia il tuo commento
commenti