Competizione sportiva

Immacolata Cup 2019: le quattro papabili al successo finale

Approdano direttamente in semifinale Divano Kiev e Il Trullone; per Abbondante Team e Joda Pub, invece il ticket è stato saccato al termine dei quarti

Altri Sport
Gioia del colle domenica 15 settembre 2019
di Francesco Pavone
Immacolata Cup 2019
Immacolata Cup 2019 © Gioialive

L’ Immacolata Cup 2019 definisce, alla conclusione della Prima fase la griglia dei quarti e quindi negli stessi indica le quattro papabili al successo finale.

Approdano direttamente in semifinale Divano Kiev e Il Trullone; per Abbondante Team e Joda Pub, invece il ticket è stato saccato al termine dei quarti

La prima fase, un tourbillon di giocate di fino, di fraseggi, di parete impensabili e di errori inimmaginabili, insomma il compendio completo del calcio, si è espresso in maniera totalizzante per 36 gare. Gare che hanno bandito il pareggio e che sono state “illuminate” da 429 marcature andando dallo “striminzito” 4-2 avutosi nel confronto fra Divano Kiev e Dream Team al roboante 17-1 avutosi fra Dream Team e FC Eugenio Montale.

Al termine di questa messe di reti e di partite si sono avuti i seguenti responsi: ammessi alla fase ad eliminazione diretta, che come nelle precedenti edizioni, è partita dai Quarti di finale, Divano Kiev ed Il Trullone, che con Abbondante Team avevano chiuse con 21 punti la prima fase, ammesse direttamente alle semifinali per via di un miglior rendimento negli scontri diretti. Joda Pub, Dream Team, Pro Gioia e la Abbondante Team , già citata, nei quarti.

Hanno dovuto dire addio, con l’onore delle armi calcistiche nel senso pieno del fair play, alla competizione A.C. Picchia, Mozambico U21 e FC Eugenio Montale.

Passiamo, ora a considerare le due gare dei Quarti di finale light. Il primo Quarto, giocatosi l’11 settembre, ha visto contrapporsi Joda Pub e Pro Gioia. Al termine dei tempi regolamentari si era in perfetta parità per via della successione di reti che aveva portato al 3-3. La dinamica di successione delle realizzazioni è stata la seguente: vantaggio per il Pro Gioia, dopo appena 2’ di gioco , con Acito(diagonale). La Joda Pub ha sovvertito il vantaggio giallonero con Resta, al 10’ (azione personale conclusa in gol) e al 18’ con Martinelli (girata vincente sottomisura). Il primo tempo si è chiuso sul 2-1.

In avvio di ripresa, dopo 5’, Acito realizza la sua personale doppietta e, con una interdizione vincente sulla ripartenza avversaria, sigla il 2-2. E come era accaduto per lo Joda Pub nel primo tempo, arriva a vantaggio del Pro Gioia il 3-2. Lo sigla Masi che corregge un suggerimento da Virtù al limite di area. Al 19’ arriva il 3-3 grazie ad una punizione calciata perfettamente da Resta (anche per il centrale di Joda Pub doppietta personale). L’equilibrio è rotto in maniera definitiva, in pratica è un “golden gol”, a vantaggio dello Joda Pub da Iurilli che interrompe una ripartenza del Pro gioia e supera “con mestiere” Addabbo in uscita.

Nel corso del match vanno segnalati anche 1 traversa colpita da Virtù per il Pro Gioia e 3 pali colpiti da Joda Pub, due ad opera di Iavarrone ed 1 da Iurilli.

Nel secondo Quarto la Abbondante Team ha avuto la meglio, sul filo di lana della chiusura dei supplementari, della Dream Team. Il punteggio conclusivo è stato di 5-3(3-3 nei tempi regolamentari). La successione delle reti è stata la seguente. Vantaggio della Abbondante Team con Riccardo. Abbondanza al 16’ del primo tempo con chiusura in diagonale. La prima frazione di è chiusa sul vantaggio minimo per la Abbondante Team.

Nella partenza della ripresa vi stato un “download” agonistico di rendimento della compagine in vantaggio. Di ciò ha prontamente approfittato la Dream Team che ha, in successione pareggiato al 2’ con Giandomenico (tap in su cross basso di Carella), raddoppiato al 3’ con Borraccino che ha chiuso in gol, di giustezza un’azione corale della Dream Team ed infine triplicato al 5’ con Carella, perfetta esecuzione di una punizione dalla trequarti. La gestione di gara della Dream Team, che ha vanificato altre 3 opportunità per ampliare il vantaggio fra il 10’ ed il 16’, è stata resa problematica dal 3-2 realizzato al 21’ da Iacobellis che, dopo una discesa sulla destra ha chiuso con una “rasoiata” in diagonale che ha lasciato su posto un incolpevole Rossetti. L’estremo difensore del Dream Team ha pagato dazio all’inesperienza allorquando, si era al 28’, in uscita ha perso palla favorendo l’inserimento di Alessandro Abbondanza che ha pareggiato sul 3-3. Si è quindi resa necessaria la disputa dei supplementari che sono corsi sul perfetto equilibrio fino all’ultimo minuto, profilando la roulette dei rigori. Ma così non è stato in quanto un inatteso tocco di mano in area di Capodiferro (Dream Team) ha portato, il direttore di gara Ludovico, ad assegnare il rigore alla Abbondante Team. La massima punizione è stata trasformata da Alessandro Abbondanza per il 4-3 della Abbondante Team ed in chiusura, ultimo minuto di recupero, il 7’, Riccardo Abbondanza ha siglato il conclusivo 5-3 su calcio di punizione.

Le semifinali saranno Divano Kiev vs Joda Pub e Abbondante Team vs Il Trullone.

Lascia il tuo commento
commenti