Serie C di basket girone A

Prima sconfitta stagionale per la Linea Lactis JB Minozzi

Le biancazzurre di coach Leo sono state superate in casa (52-57) nel match clou della 5^ ed ultima di andata del girone B

Basket
Gioia del colle giovedì 28 novembre 2019
di Francesco Pavone
pallone basket
pallone basket © archivio

Si ferma in chiusura del girone di andatala corsa primato della Linea Lactis JB Minozzi Gioia nel girone A della serie C di basket Nel match casalingo che, le vedeva opposte alla NB Ac. Brindisi, le atlete minozziane sono state superate con il punteggio di 52-57e quindi hanno concluso la parte ascendente della regular season in seconda posizione. Nella “economia “e nella storia” della partita ha inciso, in maniera determinante, la falsa partenza gioiese del 1° quarto.

Nei primi 3’ di gioco le atlete del Brindisi hanno allungato portandosi sul 13-0 (fondamentali le due triple di Costabile). Per vedere la Minozzi abbandorare lo zero nella casella dei punti realizzati si è atteso il 4’ 56” con la tripla realizzazione dalla lunetta di Lorena Toscano. Il doppino di Caputo ha posrtato sul 5-14 ma a ciò ha fatto seguito il rush chiuso da Costabile e Fonto (suo il libero vincente che ha portato al 5-19).

Nel 2° quarto la Minozzi ha iniziato la risalita arrivando al -5 (14-19 con Lorena Toscano, ancora dalla lunetta) poi sono, finalmente comparse, anche per la squadra gioiese, le conclusioni da 3 vincenti (21-27 con Sabrina Toscano). Ma nella coda della frazione il quintetto gioiese si è rismarrito e Il Brindisi non ha fatto altro che, con freddezza e linearità, riallungare fino al 32-21, manco a dirlo ancora con la Costabile.

Il 3° quarto ha presentato un Gioia volenteroso ma con le stesse pecche del 2° infatti dopo un fase iniziale produttiva che ha nuovamente portato al -5 (31-36 Dezio dalla lunetta) dal 6’ e 44” il Brindisi rifà l’allungo e va a chiudere la frazione mantenendo il vantaggio in doppia cifra (44-34).

Da segnalare la larga gestione disciplinare del duo arbitrale composto da Perrone e Manarese della sezione di Taranto. Un metodo di valutazione dei falli commessi che ha avvantaggiato la squadra ospite che ha commesso diverse infrazioni nel blocco in movimento e nella gestione della palla (doppi palleggi ecc).

Se vi fosse stata una valutazione più stringente di certo sarebbero giunte le situazioni di bonus che potevano portare in lunetta con più frequenza il Gioia e diventare possibile fattore vincente.

Nonostante quanto appena detto il Gioia ha avuto la forza di reagire e poratarsi per ben due volte a -3 (49-52 con una tripla di Sabrina Toscano e 52-55 a 1’25” con Lorena toscano) ma ciò è stato vanificato da tre situazioni di fallosità non rilevata a vantaggio del Brindisi che hanno consentito sempre a Filomena di chiudere in maniera vncente tre conclusioni da sotto e fissare il punteggio sul 57-52 a vantaggio della sua squadra.

Lascia il tuo commento
commenti