Cronaca e tabellino del match

Una Gioiella impressionante stende la Gas Sales: 1-3

La squadra del presidente Nino Giordano sale così al terzo posto in classifica (in coabitazione con la Materdomini Castellana Grotte), a soli due punti dalla vetta della pool Blu (occupata dall’Olimpia Bergamo)

Volley
Gioia del colle venerdì 02 novembre 2018
di Gianluca Falcone
Una Gioiella impressionante stende la Gas Sales
Una Gioiella impressionante stende la Gas Sales © Ufficio Stampa Gas Sales Piacenza

Serviva la gara perfetta e così è stata. La Gioiella G.d.C. esce vittoriosa dal PalaBanca (1-3 con i seguenti parziali 24-26, 28-26, 21-25, 17-25), superando la Gas Sales Piacenza in un match appassionante, durato due ore e tre minuti di gioco. I tre punti conquistati premiano l’impressionante lavoro svolto a livello di correlazione muro-difesa dai ragazzi del coach Sandro Passaro e la formidabile performance dell’opposto Marvin Prolingheuer, autore di ben 29 sigilli. La squadra del presidente Nino Giordano sale così al terzo posto in classifica (in coabitazione con la Materdomini Castellana Grotte), a soli due punti dalla vetta della pool Blu (occupata dall’Olimpia Bergamo).

SESTETTI DI PARTENZA – Il tecnico Massimo Botti schiera la diagonale palleggiatore-opposto targata Paris-Fei, Yudin e Klobucar in posto 4, Copelli e De Biasi al centro e, infine, Fanuli nel ruolo di libero.
Dall’altra parte della rete, coach Sandro Passaro replica con Kindgard in cabina di regia, Prolingheuer in zona 2, Radziuk e Sideri di banda, Sighinolfi e Catena come centrali e, per concludere, con Frigo a difesa del pacchetto arretrato.

LA CRONACA – Tanti errori al servizio caratterizzano la fase iniziale del primo set. Al pallonetto vincente di Copelli fa seguito la sassata imprendibile di Catena, ben servito al centro da capitan Kindgard (13-12). Lo spirito combattivo degli uomini di coach Passaro porta la Gioiella al comando delle operazioni di gioco nella parte centrale della contesa. Per il sorpasso biancorosso sono decisivi l’astuto block out di Sideri (15-15) ed il muro di Sighinolfi su De Biasi (15-16). La Gas Sales tiene botta all’allungo Real (16-18, chiusura chirurgica di Kindgard) e, grazie ad un attento lavoro a muro su Radziuk, capovolge la situazione (20-19). Si lotta su ogni pallone, senza esclusioni di colpi. Klobucar trascina Piacenza (21-20) ma nulla può dinanzi ad uno straordinario Prolingheuer (21-22). Ricucito lo strappo (da 21-23 a 23-23), la Gas Sales porta il game ai vantaggi (24-24). Negli scambi decisivi, però, è la truppa gioiese a prevalere, grazie alla pipe di Radziuk (24-25) e al mani out risolutivo di Prolingheuer (24-26).

Al ritorno in campo, la musica non cambia. Il gigante di Munster è assoluto protagonista sul taraflex del PalaBanca (8-9, muro su Fei), Yudin si inceppa in attacco e la Gioiella vola sul momentaneo 9-11. I meccanismi di gioco biancorossi funzionano alla perfezione, il muro Real fa la differenza su Fei e, in fase di contrattacco, Radziuk e Prolingheuer non sbagliano un colpo (13-17). Nel momento di massima difficoltà, sfruttando al massimo il servizio di Paris, la Gas Sales riesce a risalire la china e a sgretolare il gap di svantaggio con Fei (18-18). Si viaggia punto a punto sino al 22-21, quando Copelli abbassa la saracinesca sul fendente di Sideri (23-21) e porta i suoi a +2. Grazie al duo Sighinolfi-Prolingheuer, la Gioiella ristabilisce nuovamente la parità (24-24) e, anche questa volta, la battaglia si decide ai vantaggi. Sul 26-26, sale in cattedra lo schiacciatore russo Yudin che, autore di due cannonate da posto 4, fa calare il sipario sul secondo game (28-26). 1-1 nel computo set.

Alla ripresa delle ostilità, la Gioiella è ancora protagonista (7-10). Sideri e Frigo difendono l’impossibile, Prolingheuer trasforma in oro tutto ciò che schiaccia e il divario dalla formazione piacentina aumenta (10-15). L’ace di Sighinolfi su Yudin (13-18) e il block out da applausi di Radziuk (13-19) tengono a distanza di sicurezza gli avversari. Incredibilmente, a seguire, la Gas Sales prova una nuova rimonta (21-23) ma, sul più bello, trova la pronta opposizione di Sideri, a segno da posto 4 ed autore dell’ace decisivo (21-25).

Nell’ultimo atto dell’incontro, capitan Kindgard e soci non mollano il pallino del gioco. 4-8 al PalaBanca: la coppia Prolingheuer-Radziuk regala spettacolo. Il sestetto del mister Botti cerca di non perdere ulteriore terreno dai biancorossi ma si deve inchinare, ancora una volta, ad un irrefrenabile Prolingheuer (11-15). I muri di Sideri e Sighinolfi su Fei (12-17) mandano Piacenza alle corde, Gioia vede sempre più vicino il traguardo (16-21, ancora Prolingheuer). L’ace di Scrollavezza è il sigillo che tramortisce i padroni di casa, l’asse Kindgard-Prolingheuer continua a rastrellare punti (17-24) sino al muro finale su Fei (17-25), che manda i titoli di coda di uno scontro diretto da incorniciare per l’armata del coach Passaro.

Il tabellino del match Gioiella vs Gas Sales Piacenza

GAS Sales Piacenza 1-3 Gioiella G.D.C.

GAS SALES PIACENZA: Paris 6, Fei 27, Yudin 16, Klobucar 12, Copelli 12, De Biasi 1, Fanuli(L), Mercorio 2, Cereda, Beltrami, Canella 2, Ingrosso P., Ceccato. All. Botti.

GIOIELLA G.D.C.: Kindgard 4, Prolingheuer 29, Radziuk 13, Sideri 7, Sighinolfi 10, Catena 9, Frigo (L), Zauli, Scrollavezza 1, Margutti, Marchetti (L2). Indisponibili: Meringolo, Marcovecchio. All. Passaro.

ARBITRI: Massimo Piubelli ed Emilio Sabia.

IMPIANTO DI GIOCO: PalaBanca di Piacenza

PROGRESSIONE SET: 24-26, 28-26, 21-25, 17-25.

DURATA SET: 30’, 36’, 31’, 26’ per una durata complessiva di due ore e tre minuti.

NOTE: Aces: Piacenza 3, Gioia 3. Errori al servizio: Piacenza 17, Gioia 10. Muri: Piacenza 10, Gioia 13. Ricezione: Piacenza 43% (Pos) 16% (Prf), Gioia 42% (Pos) 27% (Prf).

MVP DEL MATCH: Marvin Prolingheuer (Gioiella G.d.C.)

Lascia il tuo commento
commenti