Cronaca del match

La ASD Nava Pall Gioia si impone con personalità alla Asem Bari al tie break

Il sestetto gioiese ribalta lo 0-2 iniziale con determinazione trasformandolo in un importante 3-2

Volley
Gioia del colle venerdì 01 marzo 2019
di Francesco Pavone
Pallone di volley
Pallone di volley © n.c.

Vittoria al fotofinish e di peso per l’economia della classifica della ASD Nava Pall. Gioia. Questa è la fotografia del 3-2 (26-28;18-25; 25-16;25-18;15-11) ottenuta dal sestetto gioiese sulla Asem Bari. Gli ospiti hanno capitalizzato la continuità d’attacco nei primi due set, a fronte di un sostanziale equilibrio negli altri fondamentale, rispetto alla Nava.

Nel 1° set il Bari ha preso un vantaggio minimo, 3-1 (Stasolla da posto 4) e lo ha mantenuto fino al 24-24 (Tria da posto 3 su Tangari) poi alcune disattenzioni gioiesi ed una svista arbitrale (attacco del Bari fuori dato in campo) hanno condotto al 28-26 ospite.

Diverso l’andamento nel secondo set con il Bari, condotto per mano da Cazzato e Tangari, rispettivamente 1° schiacciatore e 1° centrale, ha preso un cospicuo vantaggio (11-6, con Cazzato block out su Tagarelli) per poi gestirlo senza sofferenze fino al 25-18 ottenuto da Tangari da posto 3.

Il 2-0 ospite faceva balenare fulmini e saette sull’orizzonte gioiese; tuttavia il 3° set, sin dalle fasi iniziali, palesava una inattesa caduta fisica del Bari e di conseguenza una gestione appannata di tutti i fondamentali. Di questa situazione faceva tesoro, in maniera appropriata il sestetto gioiese che andava a condurre (7-2, ace di Laterza), proseguiva con il 18-12 di Tagarelli e trovando nel conclusivo attacco di Tria “simil fast” per il 25-16.

Nel 4° set il Gioia proseguiva il trend con cui si era chiuso il 3°, andando sul 18-6 (Nitti da posto 4) e quindi sul 20-8 (Laterza da posto 2) prima di impattare in un break point di Cazzato lungo 8 servizi che conduce al 20-16) la risalita del Bari è interrotta da tagarelli che chiude con una palla spinta da posto 4 il punto del 21-16. E’ poi laterza con un attacco in lungo linea (1-5) ad ottenere il punto del 25-18 e quindi il 2-2.

Nel 5° set vi è stata una sostanziale parità fio all’11-11 (Stasolla per il bari da posto 2). Era Tangari a sbagliare l’attacco del Bari e dare il vantaggio alla Nava Gioia 12-11 mandando Tria al servizio. L’opposto-centrale biancorosso creava il giusto break point che era chiuso con un muro di Faienza su un contrattacco barese. Ciò portava al 15-11 nel set ed al 3-2 nel match.

Il prossimo impegno della ASD Nava pall Gioia è in quel di Castellaneta per il seto turno di ritorno.

Lascia il tuo commento
commenti