Volley play off promozione di serie D maschile

Nava pall Gioia sconfitta in gara 3

La formazione gioiese, dopo il tie break negativo in gara 3 della 1^ fase dei play off, deve attendere la fine del turno di selezione fra quarte e quinte classificate per rientrare in gioco.

Volley
Gioia del colle venerdì 17 maggio 2019
di Francesco Pavone
Nava Gioia
Nava Gioia © Facebook

La Nava Pall Gioia, manca sul “filo di lana”, l’agganco alla promozione in serie C per via della sconfitta maturata in casa, in gara 3 con la Apulia Diagnostic Mesagne. Il quinto set, intenso e dalle continue mutazioni di verso, è stato vinto dagli ospiti ai vantaggi.

Il sestetto gioiese, come già era accaduto a Mesgane, è mancato nelle fasi topiche della partita (4° set e fase finale del 5°) in lucidità ed esperienza. Di contro il team mesagnese, pur denunciando evidenti cali di tenuta fisica, ha utilizzato al meglio le giocate d’esperienza (pallonetti, block out e palle spinte).

Ma andiamo a considerare, in sintesi, l’andamento in successione dei vari set.

Il 1°, sin dall’avvio è di marca gioiese (9-4 Nitti diagonale vincente da posto 4) nella frazione d’apertura il srvizio gioiese fa danni nella ricezione mesagnese e Semeraro (palleggiatore ospite) non attiva in maniera continua i suoi attaccanti. Il Gioia va sul + 7 (18-11 con un muro di Tagarelli su D’Elia) e poi va in fuga chiudendo il set sul 25-18 (Laterza palla spinta da posto 2).

Il 2° set è un monologo mesagnese, dato che inspiegabilmente la Nava Gioia rimane nell’intervallo fra le due frazione completamente fuori gara, ed infatti al rientro in campo gli ospiti vanno repentinamente sul 10-2 (errore Laterza ) continuano in maniera lineare fino al 25-8 (attacco dell’opposto D’Elia).

Nel 3° set vi è equilibrio fino al 15-15 (ace di Di Mitri per gli ospiti). Il Gioia riprende subito il break giusto 19-16 con errore d’attacco ospite e concludono il set sul 25-21(muro decisivo Addabbo).

Il 4° set vede il Gioia giocare bene e con lucidità fino al 9-9 (errore al servizio di Desimone). Da questo punto sono gli ospiti a gestire meglio il gioco. Vanno sull’11-9( D’Elia da posto 2) e si allontanano , 18-13 ( Di Mitri) e vanno a chiudere sul +8 (25-17 con un muro vincente di Magrì).

Nel 5° set il Mesagne tiene la matassa del gioco in maniera continua fino al 12-14 (Musa da posto 1). Il Gioia non molla, raggiunge la parità (14-14Laterza) ma poi si smarrisce ai vantaggie con cede agli ospiti il 15-14 (Magrì da posto 3) e il 16-14 diagonale out di Laterza).

Ora bisognerà attendere la fase per rientrare in gioco con le squadre provenienti da Fase 2.

Lascia il tuo commento
commenti