Cronaca del match

Impresa della Tecnova Volley Gioia che espugna, con il risultato di 3-2, il campo della Sportilia B

Le atlete biancazzurre condotte in regia, con sapienza, dalla Malaj e incisive in attacco con Gassi e Milano, vanno oltre ogni rosea previsione ed ottengono il secondo successo stagionale esterno

Volley
Gioia del colle sabato 21 dicembre 2019
di Francesco Pavone
Tecnova Volley Gioia
Tecnova Volley Gioia © Academy Volley Gioia

La Tecnova Volley Gioia passa da un brillante tie break, poco fortunato, perso dal Cerignola ad un o più determinato e pugnace in casa dello Sportilia Bisceglie vinto con personalità.

Partendo dall’iniziale 1-0 biscegliese, le atlete biancazzurre di coach Milella, altra direzione tecnico tattica sagace e senza fronzoli, hanno girato il punteggio sul 2-1 esuccessivamente, nel quinto set hanno, da subito orientato il verso del punteggio a proprio vantaggio e mantenuto la giusta concentrazione nella fase alta del set. Determinanti i fondamentali del servizio (preciso e vario), della difesa (continua in ogni fase di partita) e dell’attacco (preciso e vincente).

Il match si avvia con il primo set che, nell’intero suo percorso vede il Bisceglie fare la lepre ed essere “premiato” da un errore al servizio della palleggiatrice Malaj che concede il 25-19. Ma è proprio la palleggiatrice biancazzurra che diventa brillante protagonista nei set che vanno dal 2° al 5° e gestisce il gioco gioiese al meglio.

Nel 2° set l’avvio, fino al 12-10 (errore d’attacco gioiese) la conduzione del gioco e del punteggio è ancoradi pertinenza biscegliese. Il Gioia non demorde e risale con metodo e lucidità fino a portarsi in vantaggio 21-20 con gassi e tenere il ritorno delle atlete adriatiche che si fermano a quota 23 (attacco di Losciale) la chiusura del set a vantaggio della Tecnova per 25-23 è ottenuta da Karol Milano.

Il 3° set èsin dall’avvio (8-5 ace di Gassi) indirizzato a proprio vantaggio dalla Tecnova. Si arriva al 16-9 (da Costantini da posto 3) per proseguire fino al conclusivo 25-21 (block out di Gassi).

Il 2-1 gioiese sprona il Bisceglie che da fiato alle trombe d’attacco nel quarto set andando subito avanti(10-5 ace della regista Galasso), tenendo il ritorno gioiese (18-16 errore di Losciale) e chiudendo con il 25-18 (Ottamano da zona 3 su zona 6 della difesa gioiese).

Nel 5° e decisivo set il sestetto gioiese spicca il mini break dell’8-6 (Milano da posto 4) e lo mantiene con tutte le forze agonistiche e la lucidità necessarie fino al 15-13 di chiusura con Karol Milano imprendibile da posto 4 per la difesa biscegliese. Ed è 3-2 successo esterno stagionale che fa il paio con quello ottenuto a Trepuzzi.

Lascia il tuo commento
commenti