Parlano i protagonisti

Intervista a Karol Milano, giovane schiaacciatrice della Tecnova Volley

Le abbiamo chiesto di commentare il match e prospettare l’immediato futuro del sestetto gioiese

Volley
Gioia del colle sabato 25 gennaio 2020
di Francesco Pavone
Tecnova Volley Gioia
Tecnova Volley Gioia © Academy Volley Gioia

L’epilogo della gara contro la Primadonna Bari è stato orientato, data la differenza tecnica fra le adriatiche e la Tecnova Volley Gioia, a vantaggio delle prime.

La compagine gioiese ha dato fondo alle sue capacità ma, oltre la buona volontà ed alcune fasi di gioco di bella evidenza (fase iniziale del terzo set) non ha potuto sottrarre alcun punto al Bari. In buona evidenza, nonostante il risultato, si è posta la giovane schiacciatrice della Tecnova Volley Gioia, Karol Milano (autrice di 10 punti personali).

Ed è proprio di Karol Milano il commento alla partita e l’analisi prospettica della stagione immediatamente prossima della Tecnova Volley Gioia:

“Con il Bari non è andata bene-ammette Karol Milano-nonostante abbiamo dato il massimo loro erano indubbiamente più forti e decise. Importante nella partita il rendimento del loro muro che ha condizionato molto sia il nostro attacco che il nostro contrattacco agevolando invece il loro contrattacco risultato decisivo.

Se c’è la negatività della sconfitta- evidenzia- c’è anche la considerazione che gli scogli più ardui dell’andata (Melendugno e Bari ndr) sono alle spalle ed ora potremo tornare a far punti per raggiungere al più presto la salvezza.

Come squadra stiamo migliorando di partita in partita, dobbiamo comunque migliorarci ulteriormente:

dobbiamo- sottolinea- riprendere immediatamente la sequenza positiva in termini di punti guadagnati che abbiamo creato nella prima parte della stagione.

Per avere una gestione ancora più proficua- conclude Karol Milano- a mio parere dobbiamo migliorarci molto sia in ricezione che a servizio, fondamentale in cui commettiamo ancora parecchi errori”.

Lascia il tuo commento
commenti